La Società Entrope snc, dispone di attrezzature tecniche indispensabili per il controllo e la valutazione nel settore energetico, edilizio e della sicurezza.

Ne propone il NOLEGGIO nonché la CONSULENZA DEI PROPRI TECNICI abbinata ad essa, con intervento diretto sul posto.

Le attrezzature disponibili sono:

        Termocamera FLIR B250 strumento in grado di analizzare e visualizzare la distribuzione delle temperature di intere superfici di macchinari e apparecchiature elettriche, in modo rapido e accurato e di determinare perdite d’acqua e/o infiltrazioni nelle pareti ed ancora tante altre applicazioni.

       Kit di Ripristino di Danni da Acqua (sensori ambiente di temperatura e umidità) per monitorare condizioni, situazioni reali in cantiere e per rapporto alle compagnie assicurative.

LA TERMOGRAFIA è una tecnica che permette di acquisire immagini nel campo dell’infrarosso (non visibili all’occhio umano) che mostrano la distribuzione delle temperature della superficie dei corpi analizzati tramite la misura dell’intensità di radiazione infrarossa emessa dall’oggetto.

LA TERMOCAMERA a infrarossi è uno strumento che rileva a distanza l'energia infrarossa, la converte in un segnale elettronico, la cui elaborazione restituisce immagini (termogrammi) che mostrano la distribuzione della temperatura sulla superficie analizzata.

Attraverso la termocamera si eseguono controlli veloci, non distruttivi e senza contatto.

Nel campo dell’edilizia la termografia viene largamente utilizzata per:

       verifica dell'isolamento termico dell’edificio e ponti termici (dispersioni energetiche);

       verifica delle impermeabilizzazioni/coibentazioni;

       distacchi di intonaco o di rivestimenti (mattonelle, pannelli etc.);

       risalite di umidità;

       ricerca di infiltrazioni idriche;

       individuazione di elementi costruttivi nascosti (es. mappatura tamponature/tessitura muraria/ristrutturazioni sotto intonaco);

       isolamento tubazioni;

       impianti di condizionamento / riscaldamento in esercizio: individuazione e verifica.

È importante sottolineare che la Termografia consente di individuare difetti di isolamento di un involucro edilizio ma non è possibile quantificare né le perdite di calore né il coefficiente di isolamento dello stesso per i quali sono previste altre tecniche (es. termoflussimetria). 

Per poter individuare efficacemente gli eventuali problemi, anche di piccola entità la differenza di temperatura dovrebbe essere di almeno 10°-15° fra interno ed esterno dell’involucro edilizio.

È consigliabile effettuare pertanto l’indagine nei mesi freddi cioè quando esiste una differenza significativa tra la temperatura degli ambienti interni e quella dell'aria esterna. Ad ogni modo per raggiungere tale condizione può essere utile indurre questo salto termico accendendo il riscaldamento all’interno della casa diverse ore prima del rilievo.

Inoltre la superficie oggetto del rilievo non deve essere esposta ai raggi solari diretti che potrebbero falsare la misura, l’alba e alcune ore dopo il tramonto rappresentano quindi momenti ideali per la ripresa termografica.

Poiché le condizioni ambientali influenzano il rilievo, occorre fare l’ indagine in assenza di pioggia, di vento o di forte umidità.

La Termografia viene inoltre utilizzata in molte applicazioni. 

       Impianti fotovoltaici: individuazione celle/moduli non funzionanti presenza anomalie sui collegamenti.

       Settore elettrico ed elettronico: individuazione di possibili anomalie su :quadri elettrici, morsetti, cavi, fusibili, giunti, circuiti integrati.

       Controllo di processo: monitoraggio della corretta temperatura di processo senza fermo impianto.

       Manutenzione predittiva e preventiva : monitoraggio componenti elettriche o meccaniche, senza fermo impianti al fine di prevenire possibili guasti dovuti ad usura o deterioramento delle parti (è possibile vedere nelle immagini termografiche aumenti di temperatura dovuti ad usura o resistenze da contatto).

Principali vantaggi:

        Il controllo non è invasivo;

        La velocità di rilievo;

        L’indagine può essere fatta durante l’esercizio dell’impianto;

        Sicurezza: l’indagine può essere fatta anche a distanza di alcuni metri dall’apparecchio;

        Precisione nel definire le aree, punti dove sono presenti anomalie;

        Immagini digitali memorizzabili;

        Possibilità di ispezionare grandi aree (intere pareti).